I cavoli a merenda

Fedriani scenografo? L'incontro con la progettazione scenografica teatrale, suggeritogli un giorno dalla pregiata compagnia del Teatro dell'Archivolto, poteva forse sembrare lý per lý fortuito, ma una saggezza superiore ci insegna che nulla Ŕ casuale. La sua esperienza di architetto ha naturalmente giovato non poco ai risultati del cimento. E gli stessi testi su cui esercitare la propria abilitÓ di costruttore d'ambienti - di Gianni Rodari e di Sergio Tofano - gli erano particolarmente congeniali. Altre esperienze sono giunte dalla ideazione di un mosaico e di grandi decori per i saloni di alcune eleganti navi da crociera, e perfino dalla decorazione delle fiancate di un allegro autobus. La pista per la conquista della terza dimensione prosegue...

La vita Ŕ sogno, Tormena Editore, 1998.